Calendario

«  
  »
L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
Add to calendar

Iscrizione

Assimefac è una società scientifica a rilevanza nazionale. Conta quasi 5000 iscritti, ereditati da AssCuMI e SIMEFAC, ed è presente in 17 Regioni.
Se vuoi far parte della nostra associazione compila il modulo di iscrizione.
 

Ricerca e Formazione, le Priorità

 

L’Assimefac, è una società scientifica interdisciplinare, attiva nel campo della formazione e della ricerca, accreditata presso le Istituzioni e  full member di WONCA.

Si rivolge Ai Medici e agli altri operatori del SSN pubblico e privato che, a vario titolo, possano essere interessati allo sviluppo della cultura della salute.

I suoi  principi ispiratori sono descritti nel manifesto programmatico 

Le professionalità mediche che insistono sul territorio e che gestiscono i percorsi di salute della popolazione sono rappresentate da medici con funzioni differenti. Elemento distintivo della nostra Società Scientifica è quella di integrare tutte queste professionalità promuovendo attività formative e di ricerca che coniughino le specificità di ciascuna,  nella logica prioritaria dell’integrazione tra di esse e con le altre professionalità  che operano nell’ambito sociale e sanitario.

Essere interdisciplinare è una differenza significativa rispetto alla gran parte delle società scientifiche. Essa, infatti, si rivolge a medici ed altri professionisti dei diversi settori sanitari  che abbiano interesse a sviluppare iniziative culturali di carattere multidimensionale, multiprofessionale ed intersettoriale centrate sulla persona.

La nostra Società scientifica  punta sulla ricerca, la formazione e l'aggiornamento continuo sia a livello specifico che interdisciplinare.  Essa, infatti,  sostiene l'organizzazione di corsi  sui percorsi di cura e della presa in carico  di pazienti con patologie croniche, ma anche sui temi della prevenzione collettiva, dell’assistenza distrettuale  e ospedaliera e dell’integrazione socio - sanitaria

Una formazione di questo tipo è funzionale alla realizzazione di strategie di integrazione tra i diversi servizi sanitari del territorio e di interventi assistenziali innovativi (continuità ospedale-territorio, percorsi di cura e di presa in carico di pazienti cronici e/o complessi) che abbiano al centro la persona e non la malattia.

L’Assimefac cura la formazione di Medici animatori della Formazione, di Medici Tutor  e Medici formatori  e collabora con le Scuole di Specializzazione in Medicina di Comunità,  con altre Società Scientifiche e con l’Università, mantiene, inoltre, una rete di valide collaborazioni anche con i principali partner istituzionali:  Ministero per la Salute,  Regioni, Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali,  Aziende Sanitarie.

Sul fronte della ricerca  Assimefac promuove la sperimentazione, l’elaborazione di linee guida, le indagini statistiche, epidemiologiche e di screening di portata nazionale ed internazionale, avviate  autonomamente o commissionate da istituzioni, organismi ed enti pubblici o privati ed ha già collaborato  a numerosi progetti di ricerca anche di livello internazionale.

Sostiene, insieme alla altre Associazioni, il progetto di dar vita ad una specializzazione universitaria in Medicina Generale in modo tale da coniugare le competenze cliniche con quelle gestionali ed organizzative nell’ambito delle cure primarie.

Ricerca e formazione, le priorità 
In progetto anche l'istituzione, negli atenei italiani, di scuole di specializzazione di Medicina di Famiglia e di Comunità.

Promuovere iniziative culturali e scientifiche per favorire la formazione e l'aggiornamento dei medici e di tutti coloro che operano nel Servizio Sanitario Nazionale e nella Sanità in generale. Questi gli scopi di Assimefac, la società scientifica che unisce Medici di Famiglia e di Medicina di Comunità. 

Un impegno a tutto campo quello assunto da Assimefac che intende agire precisamente nell'ambito della Medicina Generale Convenzionata, della Medicina di Comunità, dell'Ospedalità Pubblica (nelle sue varie articolazioni e specializzazioni), della Medicina ospedaliera privata accreditata, della Medicina dei Servizi Territoriali, semiresidenziali e di quella Specialistica ambulatoriale convenzionata e non. La Medicina pediatrica territoriale convenzionata, quella di emergenza e urgenza ed i servizi infermieristici ed ausiliari professionali rappresentano, di seguito, gli altri campi di azione. 

Questi i fini, passiamo ora ai mezzi

"La nostra associazione - spiega Ernesto Mola, ex presidente di Assimefac - punta sulla ricerca, la formazione l'aggiornamento continuo a diversi livelli: specifico e interdisciplinare". Dal lato pratico, infatti, la società scientifica sostiene l'organizzazione di corsi di qualificazione per animatori della formazione e per tutor oltre che la programmazione annuale di attività formativa ECM, di tipo residenziale e a distanza, rivolta agli associati e a tutti gli operatori sanitari. Ed ancora "la programmazione di quant'altro - si legge all'articolo 2 dello statuto - possa concorrere ad innalzare il livello culturale e di preparazione scientifica dei medici e degli operatori della salute". Sì incondizionato, dunque, all'istituzione di borse di studio riservate al personale sanitario e alla promozione di iniziative editoriali, anche mediante la pubblicazione di periodici di aggiornamento ed informazione. 

Sul fronte della ricerca, invece, Assimefac è a favore della sperimentazione, delleindagini statisticheepidemiologiche e di screening di portata nazionale ed internazionale, promosse autonomamente o commissionate da istituzioni, organismi ed enti pubblici o privati. Assimefac, d'altra parte, indica tra le proprie priorità l'incentivazione dello scambio di idee e di informazioni, intendendo stabilire così un network di contatti e collaborazioni con diversi partner: il Ministero per la Salute, le Regioni, l'Agenzia per i Servizi sanitari Regionali, la Federazione Italiana delle Società Mediche, le Aziende sanitarie, l'Università ed altre società scientifiche dagli scopi affini. "In particolare - sottolinea Mola - ci stiamo adoperando per l'istituzione negli atenei italiani di scuole di specializzazione di Medicina di Famiglia e di Comunità e per la formazione pre-laurea nelle medesime discipline. E tutto ciò allo scopo di affermare un profilo medico di assistenza primaria coerente con il concetto di approccio bio-psico-sociale, concetto cui la medicina di famiglia e di Comunità si ispira". Mola, alla fine, ritorna sul significato di "assistenza primaria". "Alle riunioni internazionali - prosegue - punteremo al sostegno di un modello di assistenza primaria coerente al concetto bio-psico-sociale indipendentemente dal sistema di organizzazione sanitaria vigente in ogni singolo Paese".

Share/Save