Programma di Formazione Psicologica per Medici di Medicina Generale Secondo il Metodo “Balint”

Programma di Formazione Psicologica per Medici di Medicina Generale Secondo il Metodo “Balint”

Sala ULSS 9 - Via Bramante, 15 - Verona. Prot. 2395 - 247785
Gennaio - Giugno 2019

Responsabile Scientifico:
Dott. Ivo Pierobon – Medico di Medicina Generale.
Tel. 045.6081262
ivo.pierobon@gmail.com

Segreteria Organizzativa:
Dott. Paolo Ferrari – Medico di Medicina Generale.
Tel. 045.519511
drpaoloferrari@gmail.com

Conduttore del Gruppo:
Dott. Gaetano Trabucco – Psicologi Psicoterapeuta.
Tel. 045.4723565
gaetano.trabucco@gmail.com

Numero di Partecipanti:
10-12

Crediti ECM:
39,9

Informazioni e Partecipazioni:
Chiamare i numeri sopra indicati o scrivere a drpaoloferrari@gmali.com

Nella gestione dei malati “Critici" (gravi, cronici, con prognosi infausta, con disturbi psichici, ecc.) il medico di medicina generale, non formato sul piano relazionale, è posto di fronte a due opzioni: Sopportare il disagio emotivo che il paziente esprime nel rapporto col medico, oppure dotarsi di conoscenze, strumenti ed abilità psicologiche che gli consentano di gestire autonomamente le problematiche.

L’obiettivo di questo programma di formazione, condotto secondo la metodologia “Balint", è proprio quello di aiutare il medico a comprendere le dinamiche psicologiche che si sviluppano nel rapporto medico-paziente al fine di poterle utilizzare nel processo diagnostico-terapeutico ed in quello assistenziale.

Nel corso di circa vent’anni di gruppi “Balint" abbiamo constatato che una adeguata formazione psicologica garantisce, accanto al miglioramento della qualità e dell’efficacia delle prestazioni, una reale umanizzazione dell’assistenza ed una reciproca soddisfazione del medico e del paziente.

L’esperienza “Balint" è un aiuto concreto per tutti coloro che, nella attività clinica, vogliano utilizzare la risorsa più importante di cui dispongono, cioè la loro stessa persona; risorsa disponibile in ciascuno di noi, spesso ostacolata da ansietà, paure e talvolta persino pregiudizi.